Categorie
Flash News News

Stop alla macchina dello spettacolo. In Campania urge un cambiamento

E’ risaputo che la Campania sia un set a cielo aperto, basta ricordare tutti i ciak battuti in questo territorio per capirne l’importanza, motivo d’orgoglio per tutti noi. Purtroppo questa pandemia ha messo in ginocchio la meravigliosa macchina dello spettacolo, film, sceneggiati, fiction, spot, teatro, musica e chi ne ha più ne metta, sono fermi. Anche l’ indotto, che è parte integrante della filiera è fermo. Le varie flashmob di questi ultimi giorni fanno da eco a questa situazione che non vede a breve una soluzione.

Le varie strutture coinvolte, tra esse il centro di produzione Rai di Napoli, capofila e fiore all’occhiello per tutto il territorio campano e di tutto il Sud Italia sono fermi da mesi e nonostante i vari sforzi da parte di tutti i diretti interessati, si fatica a ripartire e qualora si riesca, sarà tutto in formato ridotto.

Egidio Nicola, sindacalista

Mi soffermo su “Un posto al sole”, sopa interamente realizzata dalla struttura Rai di Napoli, ancora ferma e si spera in una prossima ripartenza. E’ una produzione importante che da oltre vent’anni ha riacceso i riflettori sugli studi partenopei, ma con essa anche tante altre produzioni importanti realizzate in quel di Fuorigrotta, garantendo continuità, vitalità e centralità all’insediamento produttivo, unico per la sua storia.

Urge investire tempestivamente per evitare danni irreversibili, certo, la soluzione non è facile, ma c’è bisogno dello sforzo di tutti, politica, sindacato e tutte le maestranze per far ripartire con le dovute cautele questa meravigliosa industria, che ferma, aggrava ancora ulteriormente la costante crisi occupazionale campana, oltre alla mente e al cuore degli italiani.

Categorie
Cronaca Flash News Napoli

Crollo a Napoli, morti due operai sotto le macerie

Carabinieri e Vigili del Fuoco scavano tra le macerie, dopo che una parete o forse un solaio di un’abitazione in ristrutturazione, è crollato poco prima delle 12.30 a Pianura, quartiere della periferia occidentale di Napoli. Le forze dell’ordine sono sul posto, tra via Archimede e via Montagna Spaccata, per accertare se sotto le macerie vi siano persone.

L’accaduto

Una parete è venuta giù, probabilmente spinta dalla pressione del costone adiacente. Cinque le persone coinvolte, da quello che si è appreso sul posto. I corpi senza vita di due operai coinvolti nel crollo di un muro di contenimento sono stati estratti dai Vigili del fuoco a Napoli

Categorie
Area Nord Cronaca Flash News

Frattamaggiore: documenti falsi per richiedere bonus 600 euro

Ha provato ad incassare l’indennità per lavoratori autonomi prevista dai recenti decreti emanati durante l’emergenza coronavirus e per farlo ha falsificato carta di identità e tessera sanitaria.


A finire nei guai, denunciato dai Carabinieri della stazione di Frattamaggiore, un 40enne incensurato di origini pakistane. Si è presentato in ufficio postale e ha esibito una carta di identità e una tessera sanitaria palesemente contraffatte sulle quali aveva incollato una sua foto.

La dipendente che ha accolto il 40enne e la sua domanda di sussidio si è insospettita e temporeggiando ha allertato i carabinieri. L’uomo, al quale sono stati sequestrati i documenti, dovrà rispondere di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità materiale commessa dal privato.

Categorie
Area Nord Flash News

Ritrovata la bimba scomparsa a Caivano. Era in un bar di Cardito

La notizia è appena giunta, la bimba di nome Angela è stata ritrovata in un bar a Cardito, di fronte allo stadio. Era accompagnata da una persona anziana, che l’ha portata con sé a prendere qualcosa da mangiare. L’avviso è stato dato dalla polizia municipale, dopo che i carabinieri della Tenenza locale hanno ritrovato la piccola ancora nei pressi dell’esercizio commerciale. Non è chiara la dinamica di come sia avvenuto il tutto, seguiranno aggiornamenti.

Categorie
Area Nord Flash News News

Scomparsa una bimba a Caivano. Chiunque la trovi, avvisi i carabinieri

Momenti di panico oggi a Caivano. Una bimba di nome Angela, di 6 anni, è scomparsa da qualche ora tra via Caracciolo e via Cirillo, nei pressi del semaforo. In tanti sulle sue tracce, dopo aver ascoltato la mamma disperata che ha dato l’allarme. Il vicinato è in allerta. Dalla foto, la bimba ha i capelli lungi e mossi, occhi scuri, di corporatura esile. Qualsiasi persona che la trovi, deve avvisare i carabinieri. Si richiede la massima condivisione.

Categorie
Cronaca Flash News

Smantellata piazza di spaccio a Castellammare

I carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno eseguito ieri un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura, nei confronti di 8 persone, ritenute a vario titolo gravemente indiziate dei reati di detenzione di droga a fini di spaccio e detenzione illegale di armi. L’operazione è finalizzata a smantellare una piazza di spaccio nel quartiere «Cicerone» della città.

Categorie
Area Nord Flash News News

Cardito: portava con sé illegalmente una specie protetta. Nucleo Cites denuncia una donna

I carabinieri del nucleo Cites di Napoli mentre percorrevano le strade di Cardito hanno notato due persone che passeggiavano portando una gabbietta con all’interno un pappagallo cenerino (specie particolarmente protetta in quanto minacciata di estinzione n.d.r.).

Il certificato del volatile si riferiva ad un esemplare di un anno e questo ha insospettito i militari del nucleo cites visto che l’esemplare rinvenuto aveva poche settimane.

La donna in possesso dell’animale è stata denunciata per detenzione o acquisizione illegale di esemplare. Il pappagallo, la cui specie è originaria del continente africano, con il suo tipico piumaggio color grigio cenere, è stato immediatamente curato dal personale esperto del Nucleo Cites di Napoli.

Categorie
Area Nord Cronaca Flash News

Controlli alle aziende: carabinieri sequestrano 9mila mascherine

Continuano i servizi di controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nelle aziende produttive di città e provincia. A Casalnuovo, i carabinieri della locale tenenza insieme a quelli del Nas di Napoli hanno scoperto in un deposito di una ditta locale 9mila mascherine di produzione estera non conformi alla legge.

I prodotti erano privi dei marchi di certificazione CE e non rispettavano i requisiti imposti dalle normative sanitarie. Secondo quanto accertato le mascherine non avrebbero garantito efficienza nella filtrazione e una volta sul mercato  messo in pericolo la salute del cliente finale.

Il rappresentante legale della società – secondo quanto previsto dal “codice di consumo” – è stato sanzionato amministrativamente per circa 1000 euro .

Categorie
Area Nord Cronaca Flash News

Arzano: rubano elettrodomestici da un supermercato. Arrestati dalla Polizia

Martedì notte gli agenti del Commissariato Scampia, durante il servizio di controllo del territorio, transitando presso la Rotonda di Arzano hanno notato cinque uomini che, alla loro vista, sono saliti su un furgone e su un’auto allontanandosi velocemente.

I poliziotti, dopo un inseguimento, hanno raggiunto l’auto in via del Gran Paradiso e, dopo che i quattro occupanti si sono dati alla fuga a piedi, sono riusciti a bloccarne due.

Pochi istanti dopo è stato rintracciato in via Limitone di Arzano il quinto uomo a bordo del furgone in cui sono stati rinvenuti numerosi elettrodomestici ed altri prodotti asportati nella notte dai depositi di un supermercato, per un valore complessivo di 9000 euro.

I tre, napoletani tra i 49 ed i 23 anni con precedenti di polizia, sono stati sottoposti a fermo di P.G., convalidato giovedì, per ricettazione ed il materiale sequestrato è stato consegnato ai legittimi proprietari.

Categorie
Area Nord Caivano Cronaca Flash News

Circumvallazione Ovest, veicolo si schianta contro cancello. Ferito conducente

Oggi pomeriggio nei pressi del Parco Verde di Caivano, un’ utilitaria nera si è schiantata nel cancello che delimita un terreno di via Circumvallazione Ovest, di fianco ad un negozio di articoli cinesi (ex marmificio Andreozzi).

Il veicolo ha avuto un impatto tremendo dovuto forse all’alta velocità, infatti, la parte destra è stata completamente danneggiata mentre il conducente è stato trasportato a sirene spiegate in ospedale. Le sue condizioni non dovrebbe destare particolari preoccupazioni. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Tenenza di Caivano e poi i vigili urbani, per indagini di rito ed accertarsi le cause dell’incidente.