Categorie
Cronaca Flash News Napoli

Crollo a Napoli, morti due operai sotto le macerie

Carabinieri e Vigili del Fuoco scavano tra le macerie, dopo che una parete o forse un solaio di un’abitazione in ristrutturazione, è crollato poco prima delle 12.30 a Pianura, quartiere della periferia occidentale di Napoli. Le forze dell’ordine sono sul posto, tra via Archimede e via Montagna Spaccata, per accertare se sotto le macerie vi siano persone.

L’accaduto

Una parete è venuta giù, probabilmente spinta dalla pressione del costone adiacente. Cinque le persone coinvolte, da quello che si è appreso sul posto. I corpi senza vita di due operai coinvolti nel crollo di un muro di contenimento sono stati estratti dai Vigili del fuoco a Napoli

Categorie
Area Nord Cronaca Flash News

Frattamaggiore: documenti falsi per richiedere bonus 600 euro

Ha provato ad incassare l’indennità per lavoratori autonomi prevista dai recenti decreti emanati durante l’emergenza coronavirus e per farlo ha falsificato carta di identità e tessera sanitaria.


A finire nei guai, denunciato dai Carabinieri della stazione di Frattamaggiore, un 40enne incensurato di origini pakistane. Si è presentato in ufficio postale e ha esibito una carta di identità e una tessera sanitaria palesemente contraffatte sulle quali aveva incollato una sua foto.

La dipendente che ha accolto il 40enne e la sua domanda di sussidio si è insospettita e temporeggiando ha allertato i carabinieri. L’uomo, al quale sono stati sequestrati i documenti, dovrà rispondere di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità materiale commessa dal privato.

Categorie
Caivano Cronaca

Un cric utilizzato come se fosse un mitra per 20 euro. Rapinatore “creativo” arrestato dai Carabinieri

I carabinieri della Tenenza di Caivano, guidati dal tenente Antonio La Motta, hanno arrestato per rapina aggravata Michele Franzese, 37enne di Frattamaggiore già noto alle forze dell’ordine.

Aveva appena rapinato un’automobilista nei pressi del Centro Commerciale Campania, quando la centrale operativa ha diramato a tutte le pattuglie una nota di ricerca, spiegando quanto accaduto.
I militari lo hanno intercettato lungo la strada provinciale SP498 a bordo di un’utilitaria: guidando ad alta velocità l’uomo ha accelerato ancora quando si è accorto di essere inseguito dai carabinieri.
Tallonato per molti chilometri, il 37enne ha compreso di non poter continuare a fuggire, ha accostato ed è finito in manette.
Secondo quanto ricostruito dai militari, Franzese aveva affiancato un 40enne che nella sua auto sostava poco distante dall’area commerciale di Marcianise. Brandendo un cric a mo’ di mitra, il rapinatore si è fatto consegnare 20 euro ed è poi fuggito.
Arrestato per rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, il 37enne è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.
Ritrovato l’arnese utilizzato per la rapina e il – misero – bottino, poi restituito alla vittima.

Categorie
Cronaca

Giugliano in Campania: Spara per ottenere il denaro. Carabinieri arrestano 71enne

I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno arrestato per detenzione arma clandestina e tentata estorsione G.A. 71enne di Giugliano, già noto alle forze dell’ordine.
La scorsa notte, in Casandrino, una coppia di anziani incensurati è stata terrorizzata da ignoti che hanno fatto esplodere 2 colpi d’arma da fuoco contro la loro abitazione: uno è penetrato nella camera da letto, l’altro è rimasto conficcato in un infisso. I militari hanno sentito le persone presenti durante il fatto e – soprattutto – analizzato le immagini dei sistemi di video sorveglianza riconoscendo l’auto del 71enne.


Perquisita la sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pistola Browning semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa nascosta nello sgabuzzino: c’erano ancora 3 colpi nel serbatoio ed era pronta all’uso. Sull’arma saranno effettuati  accertamenti balistici per verificare se sia stata utilizzata in fatti di sangue.


I carabinieri hanno accertato che l’obiettivo dell’uomo fosse il nipote 45enne dell’anziana coppia che vive nell’appartamento accanto. Probabile un debito di circa 10mila euro per un carico di sigarette di contrabbando per il quale il 71enne non era stato pagato.
L’arrestato è stato tradotto al carcere.

Categorie
Area Nord Cronaca

Giugliano in Campania: discarica abusiva in un casolare abbandonato


I carabinieri della stazione di Varcaturo insieme a quelli della stazione forestale di  pozzuoli hanno denunciato per sversamento e combustione illecita di rifiuti un 43enne del posto.

I militari hanno accertato che in alcune aree di alcuni frutteti di proprietà dell’uomo era stato utilizzato un casolare diroccato come discarica di rifiuti di vario genere: lastre di eternit, bidoni contenenti residui di olio, carburanti, fitofarmaci, pneumatici in disuso e tubi si plastica.

Tra i rifiuti anche la carcassa di un trattore dalla quale fuoriusciva olio motore che penetrava direttamente nel suolo coltivato. Il terreno è stato sottoposto a sequestro.

Categorie
Area Nord Caivano Cronaca

Raid in un bar a Caivano. Trafugate tutte le sigarette

Raid l’altra notte in un bar del centro di Caivano. Trafugate tutte le sigarette. E’ l’ennesimo colpo ad un locale molto frequentato, il quale proprietario lamenta che in un anno ha ormai perso il conto dei raid, tentati o riusciti, contro il suo esercizio commerciale, già duramente provato da due mesi e mezzo di chiusura. Ignoti hanno rotto i catenacci di una delle due serrande e subito si sono diretti dove erano custodite le sigarette, unici bene di valore che rimangono. Purtroppo, il ritorno alla normalità a Caivano significa anche questo.

Categorie
Area Nord Cronaca

Contrasto all’ attività di spaccio. Carabinieri denunciano 1 persona e arrestano 21enne

Non si ferma l’azione di contrasto al fenomeno dello spaccio di droga in Frattamaggiore. I Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio un incensurato  20enne di Cardito.

I militari, nel transitare in via Rossini, hanno notato il giovane aggirarsi in modo sospetto  all’interno del locale, un complesso di edilizia popolare.
Fermato e perquisito, è stato trovato in possesso di 5 stecche di hashish per un peso complessivo di 17 grammi.

Insieme al ragazzo sono stati controllati due passeggeri sanzionati amministrativamente per le violazioni delle norme anti covid.
Sempre a Frattamaggiore, in via Rossini, i carabinieri  hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacente un 21enne di Giugliano, noto alle forze dell’ordine.

Fermato dai militari a bordo dell’autovettura di un conoscente, visto il forte stato di  agitazione, è stato controllato e perquisito. Nella tasca del giubbotto sono state trovate 20 stecche di  hashish, con un peso complessivo di 100 grammi. Arrestato l’uomo, è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio

Categorie
Area Nord Cronaca

Frattamaggiore: Trovati con cric e arnesi per lo scasso

I carabinieri della stazione di Frattamaggiore hanno arrestato per furto G.A., 35enne di Sant’ Antimo già noto alle forze dell’ordine ed un 24enne incensurato di Grumo Nevano.

I militari, allertati dal 112 per la presenza di persone sospette, hanno trovato in via Francesco Giordano, nelle vicinanze di un negozio di frutta e verdura, i due uomini controllati, sono stati trovati in possesso di una banconota da 20 euro e di un cric per auto non sapendo fornire una scusa plausibile circa la loro presenza sul posto.

I carabinieri hanno controllato la zona e che la saracinesca dell’ attività era stata divelta e che alcuni generi alimentari erano stati riversati a terra, il cassetto del registratore di cassa era vuoto.

In una strada adiacente i militari hanno trovato, con motore ancora caldo e chiavi inserite nel quadro di accensione, una auto di proprietà di uno dei due uomini nella quale  erano stipati alcuni attrezzi da scasso, mancava solo il cric.

La proprietaria del locale commerciale ha confermato ai militari che nel registratore di cassa c’erano solo 20 euro.

Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Sono in corso indagini per accertare se gli uomini abbiano commesso reati simili nei giorni scorsi.

Categorie
Cronaca Napoli

Sequestrate oltre 56mila mascherine contraffatte a Gianturco

Ancora un sequestro di mascherine non conformi agli standard di sicurezza imposti dalle norme comunitarie da parte delle Fiamme Gialle casertane: questa volta protagonisti dell’intervento operativo sono stati i militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Caserta che, risalendo nella filiera distributiva dei prodotti trovati in vendita in alcuni esercizi della provincia, hanno fatto accesso in un ingrosso del quartiere Gianturco di Napoli gestito da imprenditori di etnia cinese dove, occultate in un soppalco, sono state rinvenute e sequestrate oltre 56.000 mascherine non a norma.

All’atto del controllo, infatti, i militari accertavano l’esposizione per la vendita di diverse tipologie di dispositivi di protezione individuale (DPI) riportanti la classificazione internazionale KN95 e il marchio “CE” risultato però contraffatto e altre mascherine facciali con indicazioni d’uso esclusivamente in lingua cinese e quindi non conformi alle disposizioni del “Codice del consumo”.

Tali evidenze comportavano l’estensione del controllo agli oltre 900 mq del punto vendita dove, tuttavia, non venivano rinvenute le scorte di magazzino dei prodotti illegali fino a quando non è stato individuato un soppalco – il cui accesso era celato da pannelli in cartongesso e raggiungibile solo attraverso l’utilizzo di un carrello elevatore – all’interno del quale erano stati occultati numerosi colli, contenenti proprio quei prodotti con marchio “CE” contraffatto.

All’esito delle operazioni, sono state conteggiate oltre 22.000 dispositivi di protezione individuale con certificazione falsa e circa 30.000 mascherine facciali e/o chirurgiche per la violazione delle norme sull’etichettatura e sull’informazione dovuta al consumatore, segnalando il titolare dell’illecita attività all’Autorità Giudiziaria competente.

Allo stesso grossista è stata, altresì, comminata una sanzione amministrativa dell’importo di oltre 7.000 euro, per la commercializzazione di prodotti privi della marcatura CE e recanti le indicazioni per il consumatore esclusivamente in lingua straniera.

Categorie
Cronaca Flash News

Smantellata piazza di spaccio a Castellammare

I carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno eseguito ieri un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura, nei confronti di 8 persone, ritenute a vario titolo gravemente indiziate dei reati di detenzione di droga a fini di spaccio e detenzione illegale di armi. L’operazione è finalizzata a smantellare una piazza di spaccio nel quartiere «Cicerone» della città.