Categorie
Area Vesuviana News

Esplode l’azienda Adler ad Ottaviano, muore un operaio

E’ successo oggi alle 16, ad Ottaviano, dove due rapide esplosioni si sono susseguite all’azienda “Adler” (che lavora la plastica e si produce cuscinetti di automobili) di Paolo Scudieri. Una nube densa di fumo visibile non solo nei paesi dell’area vesuviana, ma anche da Napoli. Purtroppo, nell’esplosione, ha perso la vita un operai di 55 anni, Vincenzo Lanza, mentre altri sei sono rimasti feriti, uno dei quali è in gravissime condizioni ed è stato trasportato all’ospedale di Nola.

Secondo alcuni dipendenti che sono usciti indenni dalla fabbrica, la causa è stata l’esplosione di una bombola di gas presente nello stabilimento per le lavorazioni.

Sette ambulanze sul posto, varie pattuglie dei carabinieri e le volanti della polizia assieme a diverse autobotti dei vigili del fuoco.

L’incendio, ha divorato nelle fiamme la palazzina bianca dell’azienda nell’area industriale ottavianese e ha danneggiato anche le aziende circostanti. Lo scoppio è stato così forte da distruggere i vetri delle finestre a alcuni mobili di abitazioni circostanti, alcuni hanno sentito il pavimento tremare.

Al momento dell’incidente c’erano più o meno trenta operai a lavoro. L’azienda aveva ridotto il numero di operai sulle linee di produzione e stabilito la doppia turnazione. Aveva riaperto ieri, per effetto dell’ultimo decreto governativo.

La società è di proprietà di Paolo Scudieri, uno degli imprenditori più in vista della Campania, con imprese dislocate sia in Europa che in Sud America. Proprio alcuni giorni fa, Scudieri è stato premiato come imprenditore dell’anno da una rivista di settore automobilistico. Lui, così come quasi tutti i vertici dell’azienda, sono sul posto per seguire le operazioni di soccorso.