Categorie
Caivano News

Caivano, ostaggio delle baby-gang. Uova, sassi e spazzatura lanciate contro le abitazioni

Caivano è diventata di nuovo ostaggio dalle baby gang, così come avveniva prima dell’emergenza Coronavirus, come anche denunciato dal Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Come raccontato da Il Giornale di Caivano, un gruppo di ragazzini, da diverse settimane, in tarda serata o di notte, lancia uova, sassi e spazzatura contro alcune abitazioni del centro storico di Caivano e sbeffeggia due uomini non autosufficienti.

“E’ vergognoso e inaccettabile che dei cittadini onesti debbano essere succubi di una banda di teppistelli, ragazzini tirati su senza educazione e principi morali.  Si tratta di un fenomeno che va fermato prima che degeneri, sappiamo bene che più passerà il tempo e più il problema si aggraverà e si estenderà a macchia d’olio, per cui bisogna intervenire subito e in maniera decisa. Innanzitutto servono molti più controlli e pattugliamenti delle strade ad opera delle forze dell’ordine, in alcune strade, diventate roccaforte delle baby-gang sono necessari dei presidi fissi della Polizia. Il problema va anche eliminato alla fonte, serve rieducare le menti di questi giovani allo sbando affinché possano così avere una cultura ed un senso civico, serve un intervento massiccio degli assistenti sociali che possano sopperire alle mancanze educative dei genitori di questi ragazzi.”

Hanno commentato il Consigliere Borrelli e lo speaker radiofonico Gianni Simioli.

1 risposta su “Caivano, ostaggio delle baby-gang. Uova, sassi e spazzatura lanciate contro le abitazioni”

Le leggi ci sono, vanno rispettate! Ma senza l’esercizio del controllo del territorio troveremo sempre più gente dedita al facile delinquere… per taluni fa anche bello.! Motorini che ti assalgono, vecchi, bambini e disabili esposti a vessazioni e, talvolta, linciaggi morali e fisici, sguardi minacciosi e improperi se solo azzardi una rivendicazione di un diritto leso…. e, a tutto questo, fanno eco gli organismi preposti al controllo del territorio e al rispetto della legge che, guai a chiamarli, te li ritrovi più rabbiosi di quelli che ti rendono difficile la vita!…. troppo facile fare i bulli, troppo facile calpestare i diritti degli altri, troppo facile… c’è da divertirsi ….forse forse ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *